Roma, il bilancio del mercato segna +69 milioni. In Italia solo l’Inter fa meglio

Valerio Bottini
14/08/2023 - 17:24

Getty Images
Roma, il bilancio del mercato segna +69 milioni. In Italia solo l’Inter fa meglio

CALCIOMERCATO ROMA – Certo, manca ancora il centravanti. Certo, sono partiti due titolari come Ibanez e Matic. Il mercato però non è ancora terminato e le operazioni in entrata della Roma stanno per chiudersi, seppur con ritardo. Zapata è vicino, ancor di più lo sono Renato Sanches e Paredes, tutti in procinto di arrivare con che non peseranno eccessivamente sul bilancio. Intanto, gli affari in uscita fin qui portati a termine fanno segnare un incasso di 69 milioni di euro a fronte degli zero spesi.

Ibanez, Kluivert e gli altri. Il tesoretto accumulato da Pinto

La cessione nettamente più remunerativa è stata quella di Ibanez all’Al-Ahli, 28,5 milioni a cui andranno aggiunti in futuro i bonus. Secondo posto per Kluivert, venduto al Bournemouth per poco più di 11 milioni. A seguire Tahirovic (7,5), Volpato (7,5), Carles Perez (più di 5), Reynolds (3,5), Missori (2,5), Villar (1,8), Shomurodov (prestito oneroso a 1 milione) e Providence (300mila euro). Un totale che ammonta a 69 milioni incassati a fronte degli zero spesi finora, con gli arrivi degli svincolati Aouar e Ndicka e il prestito di Kristensen. Una somma che permette a Tiago Pinto di avere un maggior margine di movimento in queste ultime settimane di mercato, per consegnare a Mourinho i calciatori di cui ha bisogno.

Tra le italiane solo l’Inter ha generato un attivo maggiore

L’unico club della Serie A ad avere un bilancio ancor più in positivo rispetto ai giallorossi è l’Inter. A farla da padrone in casa nerazzurra è stata la cessione di Onana al Manchester United, che ha fruttano ben 52 milioni e mezzo. Consistenti, poi, anche gli addii di Pinamonti, pagato 20 milioni dal Sassuolo, e Brozovic, per il quale l’Al Nassr ha sborsato 18 milioni. Se a queste si aggiungono tutte le altre cessioni, si arriva a un totale di 108 milioni di euro incassati, che a fronte dei 33 spesi portano l’utile racimolato da Marotta a 75 milioni.

Valerio Bottini

Vedi tutti i commenti (4)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. + un’altra decina (minimo 9,9 massimo 11,4) garantiti da Frattesi, che però arriveranno ufficialmente l’anno prossimo

  2. Forse vi siete dimenticati dei 3 mln di Matic i 3 mln sulla rivendita di Under la percentuale sulla rivendita del 30% di Frattesi circa 10/12 mln ecc ecc ecc e siamo quasi a 90 Mln…..

  3. In aggiunta, anche i 3 mln di futura rivendita per Zaniolo all’Aston Villa.
    Complimenti a Pinto, risultato eccellente in una situazione non facile.