18 Novembre 2022

Belotti: tra rinnovo, infortunio e numeri flop. Con l’arrivo di Solbakken si chiude lo spazio in attacco

Il rigore del centravanti giallorosso sbagliato davanti ai suoi ex compagni granata è il manifesto fin qui della sua stagione: i numeri in attacco latitano e a gennaio le chance potrebbero ridursi ancora di più

Foto Tedeschi

Il 2022 di Andrea Belotti si è concluso con il rigore sbagliato contro il Torino, sua ex squadra, sotto la Curva Sud giallorossa durante i minuti di recupero. Il “Gallo” non si è ancora sbloccato in campionato, al contrario invece dell’Europa League. Nell’ultima finestra di mercato estivo, l’attuale centravanti della Roma aveva rifiutato diverse offerte da svincolato pur di sbarcare nella Capitale ed essere allenato da José Mourinho. Fino a questo momento, però, il suo rendimento è stato quasi sempre sotto le aspettative.

Il paradosso di Belotti: rinnovo potenzialmente vicino ma finora pochi gol realizzati. E occhio al posto in attacco con Solbakken

L’obiettivo adesso, con la pausa Mondiale, è quello di ripartire il prima possibile. Come riporta Repubblica, l’ex capitano del Torino ha finora collezionato 17 presenze (656 minuti totali giocati) riuscendo a siglare soltanto due reti (nel 3-0 all’Olimpico contro Helsinki e nel pareggio ottenuto in casa del Real Betis).

Se da una parte la quota di presenze necessaria per far scattare il rinnovo si avvicina sempre più (in teoria basterebbero 21 gare), dall’altra no c’è tratta del centravanti “navigato” che gli spettatori sono stati abituati a vedere in Serie A con 106 gol in totale.

Con l’arrivo di Solbakken e il rientro di Paulo Dybala, per Belotti rischia di esserci sempre meno spazio. Ma ogni volta che avrà modo di scendere in campo il rendimento dovrà essere all’altezza del suo passato. La voglia e l’impegno non sono mai mancati, serviranno numeri e gol per allontanare lo spettro del flop. Intanto, l’attaccante azzurro deve fare i conti anche con un risentimento al flessore che ha accusato dopo l’ultima gara all’Olimpico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. Roberto ha detto:

    Solbakken è un esterno, non credo che possa ridurre lo spazio di Belotti. Inoltre, bisogna vedere se si adatterà al campionato italiano, non tutti i norvegesi sono Halaand, anzi…

  2. MARCO ha detto:

    DIAMO FIDUCIA AL GALLO 💛❤