Foto Tedeschi

BELOTTI ROMA – Andrea Belotti ha rilasciato un’intervista esclusiva a GS Extra, in cui ha parlato del suo possibile futuro alla Roma, oltre ai ricordi legati alla Nazionale e a quel meraviglioso 2006. Trai temi trattati anche l’intesa del “Gallo” con Pellegrini e Florenzi, suoi possibili compagni di squadra nella prossima stagione. Ecco le sue parole:

Sul Mondiale 2006.
“Il primo flash è il rigore di Totti contro l’Australia. Da lì in poi le ricordo tutte. La sfida con la Germania è stata la più avvincente. Come non ricordare la testata di Zidane, i rigori e i festeggiamenti. In quel Mondiale i nostri giocatori furono tutti formidabili, ma chi mi esaltava di più era Cannavaro, giustamente premiato pochi mesi dopo con il Pallone d’oro”.

Su Totti.
“Ispirato no, ma che ho ammirato per le sue giocate sì: Totti. Ho avuto anche la possibilità di giocarci contro. Se me l’avessero detto da bambino…”

Sugli amici di Nazionale.
“Pellegrini, Immobile, Florenzi. In un gruppo ci possono essere compagni con cui hai maggior feeling, un’ intesa naturale anche fuori dal campo o la condivisione degli stessi hobby. Oggi grazie alla tecnologia, alle chat di WhatsApp, riesci a mantenere i contatti più costanti anche con quei compagni che vedi meno”.