Balzani: “Feng vuole prendere ben di più del 40%, anche se è difficile”

20/02/2014 - 21:26

SENTI CHI PARLA… ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

(AGGIORNA)

Carlo Zampa a Rete Sport: “Contro il Bologna sono convinto che giocherà Bastos, con Florenzi davanti insieme a Gervinho e Destro come punta più avanzata. E se a centrocampo non dovesse giocare Strootman c’è Nainggolan pronto. Anche se Garcia difficilmente rinuncerà a Strootman, ma potrà esserci una staffetta tra i due. Questione chiusura Curve e Distinti? Mi auguro che possa esserci una tregua da qui a fine stagione. Ci stanno castigando, speriamo che questa norma venga radicalmente cambiata perchè completamente sbagliata“.

Riccardo Trevisani a Tele Radio Stereo: “Garcia ha fatto talmente tante cose positive, che gli perdoni anche quei pochi errori commessi in 8 mesi. Gli auguro di non cambiare e restare un grande uomo oltre che un grande allenatore“.

Francesco Balzani a Centro Suiono Sport: “Sulla questione Chen Feng la differenza la sta facendo la sua intenzione a rilevare una percentuale di quote diversa. La sua intenzione è quella di prendere ben di più del 40%: credo stia cercando di capire se sia possibile, anche se difficilmente ci riuscirà. Con i soldi che ha lui, venire qui a fare lo sparring partner mi sembrerebbe troppo poco. Molto probabilmente per il ruolo di esterno basso a sinistra verrà scelto Bastos e non Romagnoli. Potrebbero ulteriormente allungarsi i tempi di recupero di Balzaretti- In questo turno di campionato, Roma e Napoli sono le squadre di testa che hanno gli impegni più abbordabili. La Roma può approfittare del difficile impegno che attende la Juventus. Spero che il Torino non si sciolga davanti alla Juventus come ha fatto negli ultimi anni“.

Patrick Vom Bruck a Rete Sport: “Paradossalmente l’unico esterno che potrebbe rimanere nel prossimo campionato è Dodò. Balzaretti lo sostituirei, servono due titolari. Maicon? La prossima stagione non so se sarà il giocatore giusto su cui puntare, anche lì farei qualche cosa“.

Gianluca Piacentini a Radio Manà Manà Sport: “La Juventus ha tre impegni complicati sulla carta, ma attenzione anche alle gare della Roma. Non credo siano questo il trittico di partite dove la Roma può recuperare punti sui bianconeri. La Roma se la giocherà fino a quando la matematica non la condannerà. Ci sono ancora tanti punti in palio. Credo che contro il Bologna giocherà Bastos: non si deve sottovalutare nessuno avversario, basta esperimenti e soluzioni rischiose. Il brasiliano è più affidabile di Romagnoli“.

Tiziano Carmellini a Radio Manà Manà Sport (2): “C’è solo una possibilità di vincere lo Scudetto: la Roma le deve vincere tutte le partite compreso lo scontro diretto con la Juventus. Forse, al massimo, si potrebbe permettere di perdere solo una gara. I cinesi non hanno mai smentito di voler entrare in futuro con una quota importante, si parla del 40%. Penso però che al momento l’ingresso in società di Cheng Feng sarà più soft“.

Max Leggeri a Radio Manà Manà Sport (2): “Abete non ha perso l’occasione di andare contro ai tifosi della Roma. Caro Abete il problema non sono gli insulti allo stadio ma questa norma della discriminazione territoriale. Ora vediamo cosa succede nelle prossime tre partite. Se la Juventus le dovesse superare vincendo, allora sarà dura poi fermarla. La Roma dovrà essere brava a sfruttare i prossimi tre impegni di campionato: se la Juve non dovesse vincere il derby ed i giallorossi dovessero uscire vittoriosi da Bologna, credo che la pressione ed il fattore psicologico siano tutti a favore della squadra di Garcia per il proseguo della stagione“.

Checco Oddo Casano a Radio Manà Manà Sport: “Da un personaggio come Abete che giustifica i 31 scudetti della Juventus cosa ci si può aspettare?. La Roma deve pensare di partita in partita. Ora dobbiamo sperare che il Torino possa fermare la Juventus nel derby della prossima giornata. Anche all’andata i granata fecero molto bene: se non fosse stato per l’ennesimo errore arbitrale, i bianconeri non avrebbero vinto nemmeno la partita dell’andata“.

Iacopo Savelli a Rete Sport: “Quest’anno la Roma è competitiva per combattere con la Juve, ma il prossimo anno l’asticella si alza e anche le nostre aspettative cambiano. Quindi c’è bisogno rinforzare questa rosa. Ci vuole un grande difensore che spinge in avanti, e un attaccante da 28 gol, 16 gol in campionato e 12 in Champions, che se la giochi con Destro“.

Mimmo Ferretti a Tele Radio Stereo: “C’è una convinzione generale che pensa che questa Roma toppa le partite fondamentali. Io non la penso così. Dico che il campionato italiano è molto scadente e te ne accorgi quando vedi la Champions League. La Roma che oggi è seconda in Serie A, il prossimo anno si deve attrezzare e diventare nettamente migliore rispetto a quella di oggi. E gli serve tanto. Serve: un portiere, due esterni bassi, forse un centrocampista e poi uno in attacco che spacca le porte. Questo per arrivare un gradino sotto a Real, Barcellona, Chelsea e Psg“.

Pierluigi Pardo a Tele Radio Stereo: “A Bologna non sarà facile ma la Roma è chiamata a vincere. Anche per la Juve il derby sarà difficile, ma non è escluso che possano vincere sia i giallorossi che i bianconeri. Il turno più semplice ce l’ha il Napoli“.

Ugo Trani a Rete Sport: “La Champions League ci ha detto che per vincere devi spendere e prendere i campioni. Campioni che oggi, come ha detto anche Conte, sono restii a venire a giocare in Italia perché il campionato ha perso molto appeal“.

Roberto Renga a Radio Radio: “Nel giorno del suo compleanno vorrei dire a Garcia se ha capito in che città è capitato. Oggi il pensiero di milioni di persone andrà a lui. Questa è Roma e questa è la tifoseria romanista. Altrove capita raramente“.

Franco Melli a Radio Radio: “Rudi Garcia è l’ecezzione alla regola che i francesi fanno male nel nostro campionato. E’ un personaggio rubato al set. Gli auguro di finire questa stagione così come l’ha cominciata. Un regalo a Garcia? E’ molto bravo, forse il più bravo in Italia ora, ma deve imparare a essere più ironico, a essere meno permaloso“.

Alessandro Paglia a Tele Radio Stereo: “Non so quanto questa Roma straordinaria, messa in difficoltà solo in 4 o 5 situazioni quest’anno, possa bastare per competere in Europa. Mi domando: questa squadra è sufficiente per la Champions? Questa Roma contro l’Arsenal di ieri cosa avrebbe combinato?“.

Max Tonetto a Tele Radio Stereo: “Ljajic imbronciato? Meglio così, vuol dire che ci tiene. Un calciatore che non gioca e che non se la prende, vuol dire che poco gliene importa. Per fare bene in Europa ci sono bisogno di inserimenti, io resto convinto che ad esempio manca il grandissimo attaccante lì davanti. E poi servono due terzini“.

Mario Corsi a Centro Suono Sport: “La Roma è vittima di questa situazione, spero che i cittadini tifosi non appoggino l’azione del Codacons. Deve pagare chi ha posto in essere questo obbrobrio giuridico, e non la Roma, che questa ingiustizia la sta subendo. Il Bayern Monaco è spaventoso, spero di non doverlo mai incontrare, almeno fino a quando non arriva Feng. Se arriva uno che c’ha i soldi veramente e che non ha bisogno di vendere giocatori, allora nel giro di un anno e mezzo possiamo competere a quei livelli. Baldissoni sta facendo una guerra spietata al cinese, ma io lo capisco: lui adesso comanda la Roma, visto che è il Deus ex machina dell’arrivo degli americani, ha un ottimo stipendio, ed è evidente che non vuole andare via. La Roma ha già una rosa tra le più forti d’Europa, pensate con 150 milioni sopra che Roma può uscire fuori: competerebbe subito con Barcellona o Bayern Monaco“.

Luca Valdiserri a Rete Sport: “Platini ha rovinato la Champions League. E’ diventata un torneo che fino ad aprile non regala emozioni e dove non ci sono partite vere. Bisognerebbe tornare alla vecchia Coppa dei campioni. Anche il fair play finanziario è un buco nell’acqua, ci sono squadre che attraverso sponsor ‘amici’ si autofinanziano“.

Furio Focolari a Radio Radio: “Garcia sta cambiando il calcio a Roma, sta facendo cose straordinarie. Dovrebbe però ridere però un po’ di se stesso. C’è un grandissimo della letteratura che disse ‘Chi non sa ridere di se stesso è un buffone’. Lui deve imparare a ridere di più di se stesso. Ma gli do 10 per quello che sta facendo“.

Tiziano Carmellini a Radio Manà Manà Sport: “Florenzi sarà sicuramente convocato per il Mondiale, non potrebbe essere altrimenti. Per Destro dipende da quanto renderà nei prossimi mesi. Ha tre mesi per giocarsi la propria chance, ora nella Roma gioca ma quando torna Totti non so. Se continua a segnare così tanto può essere preso in considerazione. A Garcia auguro una seconda parte di campionato come la prima, e un primo anno di una lunga serie alla Roma. E’ stato un matrimonio a sorpresa ma ben riuscito“.

Fabio Maccheroni a Radio Manà Manà Sport: “Sabato sera contro il Bologna credo che Garcia schiererà Bastos nonostante io metterei in campo Romagnoli. Florenzi e Destro al Mondiale? Come si fa a non augurare a due giovani giocatori di andare ai Mondiali in Brasile? Credo che sia il sogno nel cassetto di ogni giocatore. Io lo augurerei anche a Totti per coronare con un evento così la sua carriera. Sabato sera io farei giocare Romagnoli anche se credo che Garcia metterà Bastos esterno basso“.

Michele Giammarioli a Radio Manà Manà Sport: “Secondo me l’Italia non farà una gran figura al prossimo mondiale e quindi, da tifoso, a Destro e Florenzi gli risparmierei tale avventura, perché salterebbero gran parte della preparazione estiva con la Roma. Aldilà di visioni un po’ ‘egoistiche’, lo meritano senza ombra di dubbio. Contro il Bologna io confermerei Romagnoli sulla sinistra ma credo che Garcia continuerà ad impiegare Bastos“.

Max Leggeri a Radio Manà Manà Sport: “Non convocare Florenzi in Brasile sarebbe un insulto per il calcio mondiale, ragazzo ottimo e calciatore perfetto in entrambe le fasi. Su Destro ho finito le parole, è semplicemente il più forte attaccante italiano sottostimato dalla critica e non capisco il perché. Secondo me col Bologna giocherà Romagnoli con Bastos alto. La Juve nel derby non vince e se dopo questo week-end la Roma rosicchia qualcosa credo che nella testa dei giocatori scatterà qualcosa in più per la corsa allo scudetto“.

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*