Corona lancia il ‘caso’ Azmoun, poi si giustifica: “Nessuno l’ha accusato, vogliamo solo approfondire il tema ludopatia”

Redazione RN
17/10/2023 - 20:23

Getty Images
Corona lancia il ‘caso’ Azmoun, poi si giustifica: “Nessuno l’ha accusato, vogliamo solo approfondire il tema ludopatia”

AZMOUN CORONA – Anche oggi il sito di Fabrizio Corona è tornato sul tema delle scommesse e ha lanciato una “rivelazione”. Dillinger News ha infatti pubblicato un video che ritrae Sardar Azmoun mentre siede in tribuna all’Olimpico (non è inserito in Lista Uefa, quindi non può giocare le partire europee, ndr) e guarda sul proprio telefono una corsa di cavalli. “Starà scommettendo? Ah, saperlo”, si legge. Dalla clip, in ogni caso, non è neppure chiaro se la partita sia o meno in corso, e c’è da sottolineare che l’attaccante ha sempre sostenuto di essere un grande appassionato di cavalli (ne possiedi diversi), tant’è che ha preso parte a diversi eventi all’Ippodromo di Capannelle.

Questa ‘rivelazione’, però, non è stata accolta troppo bene da molti utenti social, ed è stato lo stesso Dillinger News a pubblicare un post in cui ‘giustifica’ nel dettaglio quanto detto precedentemente. “Nessuno ha accusato SARDAR AZMOUN di essere uno che scommette. – si legge sul post Instagram – Anche se spesso i cavalli e le scommesse vanno di pari passo. Noi stiamo parlando di ludopatia. Questo giocatore è stato pagato 12,5 milioni di euro dalla Roma, non gioca e siede in tribuna. Ma fa impressione il fatto che, invece di guardare la sua squadra impegnata sul campo, guarda… le corse di cavalli. E come lui decine di altri giovani milionari del pallone, rapiti dallo schermo di uno smartphone: cavalli, black jack, poker. Tutto lecito dal punto di vista penale? In alcuni casi sì, in altri ni in altri ancora no. Ma dal punto di vista morale? Attenti la ludopatia è un problema serio.”

Vedi tutti i commenti (5)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Siamo all’apoteosi dell’assurdo, d’altronde nulla di nuovo per chi si rende un minimo conto della direzione buia che ha preso la società “civile” (e certamente non solo in Italia) a fari spenti e a tutta velocità. Una direzione alla fine della quale c’è un bel muro di cemento.

  2. Ma non è che Corona sta rompendo troppo? Pensa che gente c’è in giro, va filmando ciò che uno sta vedendo al cell.

  3. Corona che fa del moralismo su una persona di cui non sa nulla, magari nemmeno sapeva che esistesse, fa veramente schifo, fermo restando che chi scommette sul calcio, sapendo benissimo di non poterlo fare, va condannato. Mi sembra che stia strapatlando, oltretutto imperversando sulla Rai, pagato con i nostri soldi.
    Non accetto falsi moralismi da uno come lui.

    1. Il gioco di questo “signore” è molto sporco. Al di là delle ludopatie (tutte da verificare) confuse con le scarse capacità intellettuali di alcuni giocatori rasenti il “minus habens” , guarda caso non sfiorano minimamente calciatori di Inter e Milan… Penso che ormai il destino di questi baldi giovanotti , al di là delle situazioni varie, sia ben segnato. Una curiosità: come mai non sono invischiati anche gli arbitri e gli addetti ai var??? E’ una domanda che porgo al “signore” che ha saldato il conto con la giustizia.

  4. Azmoun che viene dall iran manco sapra che vuol dire scommettere e soprattutto si è detto da quando è arrivato alla Roma che è un amante dei cavalli e ne possiede ben 52. Basta con ste illazioni e giu le mani dall AS Roma