Un anno intenso. Per certi aspetti indimenticabile. Due trofei vinti e un duello, quello con l Inter, che ha entusiasmato. Ma anche i rinnovi dei contratti di Spalletti, Mexes e Tonetto, l’impresa di Lione, la disfatta di Manchester, tante trattative di mercato, arrivi, partenze, l’addio di Nils Liedholm. Questo è stato il 2007 giallorosso. Ripercorriamo, giorno per giorno, un anno di Roma.
 
GENNAIO
4 – Trovato l’accordo tra la Roma e il Valencia per l’arrivo in prestito di Francesco Tavano in giallorosso. 580 mila euro il costo dell’operazione, con un’opzione per il riscatto dell’intero cartellino fissata a 10 milioni.
9 – Dal Nantes arriva in prestito Christian Wilhelmsson, centrocampista svedese.
10 – Nel primo impegno ufficiale del 2007, la Roma supera 2-1 il Parma nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia. I giallorossi, con un gol per tempo di Mancini e Totti, devono subire il gol di Dedic che riapre il discorso qualificazione.
14 – Alla ripresa del campionato, la Roma viene beffata al 92’ dal Messina. In vantaggio con Mancini nel primo tempo, i giallorossi si fanno riacciuffare da un calcio di rigore di Parisi, concesso dall’arbitro per un ingenuo fallo di Ferrari. Inter a +9.
15 – Spalletti rinnova il contratto con la Roma fino al 2011. Due milioni netti a stagione il compenso che percepirà il tecnico di Certaldo.
17 – I giallorossi si qualificano alle semifinali di Coppa Italia, grazie al 2-2 di Parma. Doppietta di Muslimovic per gli emiliani, De Rossi e Pizarro consegnano a Spalletti la semifinale contro il Milan.
21 – Prima giornata del girone di ritorno: la Roma, al secondo pareggio esterno consecutivo, abbandona definitivamente il sogno scudetto. 1-1 a Livorno con reti di Lucarelli su calcio di rigore e Totti, poi espulso nel finale; il capitano è protagonista di un’incomprensione con Vito Scala, poi subito rientrata.
25 – Grande rimonta dei giallorossi nell’andata delle semifinali di Coppa Italia. Perrotta e Pizarro consentono alla Roma di presentarsi alla gara di ritorno con due risultati su tre favorevoli per il passaggio in finale.
28 – Ventunesima giornata di campionato: la Roma supera, soffrendo, il Siena grazie al diagonale sul primo palo di Vucinic, al primo gol giallorosso. Il montenegrino corre sotto la curva Sud a festeggiare.
31 – I giallorossi conquistano la finale di Coppa Italia, grazie al 3-1 sul Milan nel ritorno delle semifinali. Dopo il gol di Mancini in apertura, i rossoneri di Ancelotti pareggiano con Gilardino, ma prima Perrotta, poi Pizarro ad inizio ripresa, fissano il punteggio in favore della Roma.
FEBBRAIO
2- A Catania si gioca il derby Catania-Palermo. Dovrebbe essere una giornata di festa, si trasforma in una tragedia. Negli scontri tra tifosi e forze dell’ordine, muore Filippo Raciti, ispettore di Polizia. Il commissario Figc, Luca Pancalli, con un provvedimento di emergenza, sospende, per il weekend del 3 e 4 febbraio, tutti i campionati, dalla serie A ai tornei giovanili.
11- Dopo i fatti di Catania, ripartire il campionato, e la Roma torna in campo con un 3-0 al Parma firmato, tutto nella ripresa, da Totti, Perrotta e Taddei.
17 – Con testa e motivazioni già al match di Champions, la Roma si fa sorprendere ad Empoli dai toscani di Gigi Cagni. A fare la differenza, un gol di Pozzi in apertura.
21 – Nell’andata degli ottavi di Champions, Roma e Lione chiudono a reti inviolate. Buona la prova dei giallorossi che, contro una delle formazioni più titolate d’Europa, rischia poco o nulla. Si deciderà tutto nella trasferta del 6 marzo in terra francese.
25 – Convincente prova della formazione giallorossa che archivia la pratica Reggina grazie ai gol di Tavano, Mexes e Panucci.
28 – Nel turno infrasettimanale, la Roma pareggia 2-2 al Bentegodi di Verona. Chievo che trova il doppio vantaggio grazie a Bogdani e Semioli, la Roma riequilibra il punteggio con Totti, che segna una doppietta tra il 34’ del primo tempo e il 3’ della ripresa.
MARZO
3 – Con un campionato ormai nelle mani dell’Inter, e la Champions che incombe, la Roma pareggia 1-1 ad Ascoli. Dopo il gol del vantaggio di Soncin, pareggia lo svedese Wilhelmsson nei minuti finali.
6 – La Roma espugna Lione e vola ai quarti di Champions. Una serata magica, con i giallorossi che compiono una delle più grandi imprese degli ultimi anni. Dopo un gol ingiustamente annullato ingiustamente a De Rossi, segnano Totti e Mancini che, con una serie di finte ubriacanti salta Reveillere, realizzando uno dei gol più belli visti nel 2007.
7 – A seguito dell’infortunio rimediato nel match di Lione, Cristian Chivu viene operato a Villa Stuart per la riduzione della frattura al setto nasale.
9 – Ad Atene, sede della finale di Champions, vengono sorteggiati gli accoppiamenti dei quarti di finale. Alla Roma tocca il Manchester United. Gara di andata all’Olimpico il 4 aprile, ritorno a Old Trafford sei giorni dopo.
11 – Nel posticipo della 28esima giornata, arriva un prezioso successo contro l’Udinese. 3-1 il finale, con doppietta di Totti (un gol di testa e uno su rigore), e gol di Perrotta. Asamoah interrompe il record di imbattibilità di Doni.
18 – La Roma pareggia 0-0 al Franchi di Firenze nel 29° turno di campionato: a fermare i giallorossi, un grande Frey, autore di una serie di parate miracolose che sbarrano la strada a Totti e compagni.
31 – Nell’anticipo, 1-1 tra Roma e Milan, con entrambe le formazioni già proiettate alla sfida di Champions. Mexes porta in vantaggio i giallorossi con un gran destro dal limite, Gilardino pareggia nella ripresa.
APRILE
4 – Davanti ad un Olimpico gremito in ogni ordine di posti, la Roma si aggiudica il match di andata dei quarti di Champions League contro il Manchester United. Segnano Taddei e Vucinic, dopo il provvisorio pareggio di Rooney. Alla Roma basterà non perdere per qualificarsi alle semifinali.
7 – Sul neutro di Lecce, per la squalifica del Massimino di Catania, la Roma supera per 2-0 gli etnei grazie a Tavano e Vucinic che, con un gol per tempo, consentono ai giallorossi di preparare con serenità l’appuntamento dell’anno.
10 – E’ il giorno più buio del 2007 giallorosso. Il giorno della disfatta di Old Trafford. Il ritorno dei quarti di Champions finisce 7-1 per il Manchester United, che umilia la Roma, travolta dai Red Devils. Unico raggio di luce, il bel gol di Daniele De Rossi. Spalletti fuori dall’Europa.
15 – I giallorossi calano il poker ai danni di una Sampdoria che nulla ha potuto contro lo strapotere degli uomini di Spalletti. Totti con una doppietta, Ferrari e Perrotta annichiliscono i blucerchiati.
18 – La Roma riesce a rinviare la festa scudetto dell’Inter. Nel recupero del 22° turno, rinviato per la morte dell’ispettore Raciti, i giallorossi sbancano San Siro infliggendo la prima sconfitta ai nerazzurri. Le reti portano la firma di Perrotta, Totti e Cassetti.
22 – L’Inter è Campione d’Italia. Complice la sconfitta della Roma 2-1 a Bergamo (non basta Perrotta), i nerazzurri conquistano lo scudetto con largo anticipo.
29 – In un derby valido solo per il prestigio, Roma e Lazio impattano a reti inviolate. Poche emozioni, in una stracittadina giocata a ritmi bassi, con i giallorossi vicini al gol in paio di occasioni.
MAGGIO
6 – Bella vittoria dei giallorossi al Renzo Barbera di Palermo. Totti e Cassetti nel primo tempo ipotecano i tre punti, non basta ai rosanero il gol nel finale di Tedesco.
9 – Un trionfo. Nell’andata della finale di Coppa Italia, la Roma travolge l’Inter per 6-2. Una prestazione perfetta, quella dei giallorossi, a segno con Totti, De Rossi, Perrotta, Mancini e Panucci, autore di una doppietta.
13 – Con la testa alla finale di ritorno di Coppa Italia, la Roma cede 1-0 all’Olimpico al Torino. Decide un gol nel primo tempo di Muzzi.
17 – E’ una giornata storica per la Roma, che a San Siro conquista l’ottava coppa Italia. Nella finale di ritorno, i giallorossi rischiano la beffa con i gol di Crespo e Cruz, ma il sigillo di Perrotta regala la festa all’undici di Spalletti. In migliaia si riversano all’aeroporto di Fiumicino per attendere i giallorossi di ritorno con la coppa.
20 – La Roma, già sicura del secondo posto, viene sconfitta 3-2 a Cagliari. Non basta una doppietta del capitano, i tre punti vanno alla formazione sarda.
27 – Passerella finale allo stadio Olimpico per i giallorossi che, nell’ultima giornata di campionato, superano 4-3 il Messina con doppietta di Totti e reti di Mancini e Rosi.
GIUGNO
8 – Arriva il tanto atteso giorno del rinnovo di Philippe Mexes. 4,5 milioni lordi a stagione per il francese, che prolunga il suo contratto fino al 2011.
12 – La Roma annuncia due operazioni “di contorno”: arrivano il romeno Pit, dagli svizzeri del Bellinzona, e il giovane Zarineh dalla Cisco Roma.
17 – Francesco Totti è ufficialmente Scarpa d’Oro per la stagione 2006/2007. Con la conclusione della Liga Spagnola, nemmeno Van Nistelrooy riesce a raggiungere il capitano giallorosso, che vince la speciale classifica dei cannonieri europei con 52 punti.
20 – Inter e Roma, con due comunicati sui propri siti internet, annunciano la risoluzione della comproprietà di Pizarro in favore dei giallorossi per 5,75 milioni di euro. Una trattativa che anticipa il passaggio di Chivu ai nerazzurri.
21- La Roma acquista metà del cartellino di Mirko Vucinic. Sette milioni e mezzo al Lecce, quattro anni di contratto con ingaggio a crescere per il montenegrino. Arriva anche il comunicato ufficiale che annuncia la fumata bianca nella trattativa per Juan. Quadriennale anche per il brasiliano, a 3,1 milioni lordi a stagione.
22 – E’il giorno dell’apertura delle buste, per la risoluzione delle comproprietà. Cassetti viene riscattato dalla Roma per 850 mila euro, mentre il cartellino di Comotto finisce nelle mani del Torino.
LUGLIO
4 – Dal Cagliari è ufficiale l’arrivo di Mauro Esposito in giallorosso. Due milioni di euro il costo della comproprietà. In Sardegna, va il giovane Magliocchetti.
5 – Arriva l’ufficializzazione dell’approdo in giallorosso del ghanese Barusso dal Rimini.
6 – Il giovane Galloppa va al Siena in comproprietà con la società giallorossa.
13 – Ufficiale il prestito alla Sampdoria di Montella. 15 – Inizia ufficialmente la stagione 2007/2008 per la Roma, con il raduno a Trigoria. Non ci sono Juan, Doni e Kuffour, che arriveranno il 26 luglio.
16 – Gianluca Curci prolunga il contratto fino al 2011. Cerci va al Pisa in prestito, stessa formula per Faty, finito al Bayer Leverkusen.
17 – La Roma ufficializza l’ingaggio di Ludovic Giuly dal Barcellona per 3,2 milioni di Euro. Per il francese, contratto triennale a 3,1 milioni lordi l’anno.
20 – Francesco Totti, in una conferenza stampa a Trigoria, dà l’addio alla Nazionale.
22 – La Roma perde 4-0 in amichevole a Dortmund.
26 – Grande spettacolo allo Stadio Olimpico per la festa degli ottant’anni della società giallorossa. Un evento indimenticabile, con la sfilata di tutti coloro che hanno fatto la storia della Roma
27 – Ufficiale la cessione di Cristian Chivu all’Inter. Alla società giallorossa vanno 16 milioni di Euro più il cartellino di Andreolli.
29 – La Roma pareggia 2-2 in amichevole a Leverkusen. Per i giallorossi reti di Perrotta e Nonda.
31 – Diramato il calendario del campionato 2007/08. Un inizio terribile, per i giallorossi, che esordiranno a Palermo, prima di incontrare, tra la quarta e la sesta giornata, Juventus, Fiorentina e Inter.
AGOSTO
4 – Seconda sconfitta per i giallorossi, che cedono 2-1 al West Ham. Non basta il primo gol giallorosso di Giuly.
9 – La Roma vince in amichevole a Frosinone grazie al gol dell’honduregno Alvarez.
11 – Finisce 5-2 per i bianconeri l’amichevole di lusso tra Roma e Juventus. A Cesena non bastano i gol di Vucinic e Mexes.
19 – La Roma vince la Supercoppa Italiana. Il gol su calcio di rigore di Daniele De Rossi consente a Capitan Totti di alzare nel giro di tre mesi il secondo trofeo sul prato di San Siro.
22 – Il colpo di mercato dell’ultim’ora si chiama Cicinho. La Roma lo acquista dal Real Madrid, per una cifra che ammonta a nove milioni di Euro. Il brasiliano, al suo arrivo all’aeroporto di Fiumicino, viene accolto da centinaia di tifosi.
26 – Esordio vincente per la Roma in campionato. Nel posticipo di Palermo, Mexes e Aquilani regalano a Spalletti i primi tre punti stagionali. Prestazione da incorniciare della squadra giallorossa, contro un avversario che ha venduto cara la pelle.
27 – All’ex mattatoio di Testaccio viene inaugurata la mostra celebrativa per gli ottant’anni della società giallorossa.
29 – La società giallorossa ufficializza l’acquisto di Gabriel Antunes, difensore del Pacos Ferreira, per 0,3 milioni di Euro. Ufficiale anche il prestito di Aleandro Rosi al Chievo.
30 – Il sorteggio di Champions mette di nuovo di fronte la Roma e il Manchester United. Giallorossi inseriti nel gruppo F insieme a Red Devils, Sporting Lisbona e Dinamo Kiev, prima avversaria all’Olimpico, il 19 settembre.
SETTEMBRE
2 – Prima gara all’Olimpico e prima vittoria per la Roma, che liquida la pratica Siena. Le reti portano la firma di Alberto Aquilani, al secondo centro in due gare, Giuly, al suo primo gol in Italia, e di Francesco Totti. Prima del match, il capitano alza la scarpa d’oro davanti al suo pubblico.
16 – Terza vittoria consecutiva in Campionato, e vetta della classifica in solitario. A Reggio Calabria, dopo un primo tempo chiuso a reti inviolate, un colpo di tacco di Juan, al primo gol italiano, e Totti, regalano a Spalletti il primo posto. Giallorossi che conservano la porta inviolata.
19 – Non poteva esserci debutto migliore per la Roma in Champions. All’Olimpico i giallorossi superano la Dinamo Kiev, grazie alle reti di Perrotta, al termine di una splendida manovra corale, e di Totti, che chiude i conti nella ripresa.
23 – Alla quarta giornata, si interrompe la striscia di vittorie consecutive della Roma. Il primo goal subito da Doni è quello di Trezeguet, che apre le marcature. Una doppietta di Totti riporta in vantaggio gli uomini di Spalletti. Iaquinta fa 2-2 nel finale, sfruttando una leggerezza della difesa giallorossa.
26 – Secondo pareggio consecutivo, sempre per 2-2, per i giallorossi, raggiunti nel finale dalla Fiorentina nel turno infrasettimanale. Roma in vantaggio con uno splendido cucchiaio di Mancini. Dopo il pari di Gamberini, giallorossi ancora avanti con Giuly. Pareggia Mutu su calcio di rigore a 10’ dalla fine.
29 – Arriva nello scontro diretto contro l’Inter la prima sconfitta in campionato. La svolta della partita è rappresentata dall’espulsione di Giuly, che per evitare il gol di Ibrahimovic colpisce con le mani sulla linea. Il pareggio di Perrotta è un’illusione: Crespo, Cruz e Cordoba condannano l’undici di Spalletti.
OTTOBRE
2 – La vendetta è un piatto che va consumato freddo. Ma non basta una grande Roma per portare via punti da Old Trafford. Nella seconda gara del gruppo F, i Red Devils vincono grazie ad un gol di Rooney; la Roma esce a testa altissima, dopo aver sciupato più volte l’occasione del pareggio.
7 – E’una Roma spettacolo quella che sbanca il “Tardini” di Parma. Dopo soli due minuti sblocca Francesco Totti. Poi Mancini e ancora il capitano fissano il risultato su un netto 3-0.
20 – Al rientro dalla sosta per gli impegni della Nazionale, rocambolesco 4-4 all’Olimpico tra Roma e Napoli. Per i giallorossi a segno Totti su rigore, Perrotta, De Rossi e Pizarro. Il goal che sancisce la parità lo realizza Zalayeta a pochi minuti dal termine.
23 – Seconda vittoria per i giallorossi in Champions League. La Roma batte 2-1 lo Sporting grazie al colpo di testa di Juan e al gioiello di Mirko Vucinic. In mezzo, il pareggio di Liedson. Dopo pochi minuti, si infortuna Francesco Totti. Per il capitano, una fortissima contusione al piede destro, che gli farà saltare gran parte degli impegni da qui a Natale.
28 – Il colpo di testa di Mirko Vucinic consente alla Roma di espugnare San Siro e di rilanciarsi in campionato. Ottima prestazione dei giallorossi, che concedono poco e nella ripresa piazzano il colpo del ko. De Rossi fallisce un calcio di rigore.
31 – La Roma vince il derby. 3-2 alla Lazio: biancocelesti in vantaggio con Rocchi, poi Vucinic e Mancini nel primo tempo, e Perrotta nella ripresa, capovolgono il risultato. Ledesma accorcia, ma non basta.
NOVEMBRE
4 – Una Roma sprecona si fa raggiungere in extremis dall’Empoli. Giallorossi avanti nel primo tempo con Giuly e Brighi, la rimonta dei toscani arriva grazie a Vannucchi e a una punizione di Giovinco.
5 – Se ne va, ad 85 anni, Nils Liedholm, un pezzo della storia giallorossa. Muore il tecnico del secondo scudetto, quello del 1983. Grande cordoglio in tutto il calcio italiano.
7 – La Roma, con il lutto al braccio per la morte del Barone, riesce, nella difficilissima trasferta di Lisbona, a raccogliere un punto di importanza capitale in chiave europea. Dopo il vantaggio di Cassetti, Sporting avanti con una doppietta di Liedson. Un destro da fuori di Pizarro, deviato da A.Polga, salva i giallorossi.
11 – Nella stazione di servizio di Badia al Pino (Ar) muore Gabriele Sandri, tifoso della Lazio, ucciso da un colpo partito dalla pistola di un poliziotto, nel tentativo di sedare una rissa tra tifosi di Lazio e Juventus. Il calcio non si ferma, ma gli scontri all’Olimpico portano al rinvio di Roma-Cagliari
21 – Max Tonetto rinnova il contratto con la società giallorossa fino al 2010.
24 – Un colpo di testa di Christian Panucci, già in gol sette giorni prima con la Nazionale, regala alla Roma tre punti d’oro a Marassi. Contro un avversario duro come il Genoa, per la Roma è una vittoria fondamentale.
27 – Con il perentorio 4-1 alla Dinamo Kiev, la Roma stacca matematicamente il biglietto per gli ottavi di Champions. Per i giallorossi reti di Panucci, Giuly, e Vucinic, autore di una doppietta.
DICEMBRE
2 – Vittoria importante per i giallorossi, che all’Olimpico superano l’Udinese. Dopo l’iniziale vantaggio di Juan, i friulani vanno a segno con Quagliarella. Il gol di Taddei nel primo tempo consegna i tre punti alla Roma.
5 – Nel recupero del match valido per l’11° turno, rinviato per la tragica morte di Gabriele Sandri, la Roma batte 2-0 il Cagliari. Decide una splendida doppietta di Rodrigo Taddei.
9 – Non basta ai giallorossi il gol di Daniele De Rossi in apertura. Tristan pareggia, e a Livorno finisce 1-1. L’Inter aumenta il suo vantaggio a cinque lunghezze.
12 – Nella sesta e ultima gara della prima fase di Champions, 1-1 tra Roma e Manchester United, con entrambe le squadre già qualificate. In gol Piquè e Mancini.
16 – La Roma non va oltre lo 0-0 contro il Torino. All’Olimpico, i granata giocano meglio, i giallorossi reclamano per un rigore non concesso a Vucinic. L’Inter vola a +7.
19 – Nell’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia, la Roma esce sconfitta 3-1 dall’Olimpico di Torino. Per i granata, a segno Recoba, autore di una doppietta, e Comotto. Ai giallorossi non basta il momentaneo pareggio di Mancini.
21 – L’urna di Nyon mette di fronte Roma e Real Madrid negli ottavi di finale. La gara di andata si disputerà all’Olimpico martedì 19 febbraio, il ritorno mercoledì 5 marzo al Bernabeu.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here