romanews-zaniolo-non-convinto-romainter
Foto Tedeschi

ATTACCO ROMA – Le magie di Felix per sbloccarla a Genoa, la vittoria di misura contro il Torino e, infine, 0 gol fatti e produzione offensiva quasi nulla nelle due sfide con Bologna e ‘Inter: nella Roma sta nascendo un problema attacco. Si costruisce poco o a volte male e si conclude peggio: dopo un inizio di stagione in cui si segnava tanto e in tanti andavano in rete, ora la macchina sembra essersi inceppata. Colpa di un sistema di gioco che va assolutamente migliorate e perfezionato, così come i meccanismi nell’arco dei 90 minuti ma anche di tanta, troppa imprecisione dei protagonisti in campo.

Leggi anche:
La Roma torna ad allenarsi: ecco i numeri

I numeri della Serie A: la Roma tira tanto, ma male

I dati di queste prime 16 giornate di Serie A parla chiaro: la Roma ci prova tanto, ma ci riesce poco. La squadra di José Mourinho, infatti, è la prima in campionato per tiri, con un totale di 273 tiri (contro i 268 dell’Inter) e con ben 22 conclusioni in più rispetto all’Atalanta terza. Quello che sorprende, però, è l’imprecisione dei giallorossi quando provano a concludere. I capitolini, infatti, sono anche i primi per tiri fuori dallo specchio che sono ben 112. Questo spiega molto degli 11 gol in meno segnati rispetto allo scorso anno e di una crisi di risultati che la Roma dovrà mettersi alle spalle il prima possibile per ripartire.

8 Commenti

  1. per vincere servono giocatori forti
    e un allenatore che cura i dettagli per fare differenza
    se fai 10 tiri a partita e 8 la butti fuori e le altre squadre ne fanno 5 con 2/3 goal
    non vai tanto lontano dalla meta’ di classifica….
    8 9 10 posto o peggio

  2. l’ unico anno che ho giocato nella Tevere Roma, l’ allenatore che non mi ricordo come si chiamava, tipo Kruizer, Kluivert .. una cosa del genere .. era molto arrabbiato con me .. diceva che ero tecnicamente il suo miglior giocatore ma con un fisico da lanciatore di coriandoli .. eppure ero io che lanciavo Enzo con rasoterra, verticali, puliti, che la palla viaggiava e diceva solamente .. tira .. tira .. tira .. ed Enzo tirava ed era gol .. KRIEZIU !!! mi sono ricordato adesso .. quando Enzo passo’ alla Roma mi sembra che segno’ l’ unico suo gol alla Lazio ! .. con Nobili Bruno e d Enzo (Veneziano ..) andammo a mangiarci una ottima pizza e non mi ricordo se ci raggiunse Naclerio Marcello .. eravamo giovanissimi e giocavamo sempre allo spasimo .. oggi questi sembra si risparmino .. ma perche’ ? per spendere meglio i loro troppi soldi ?

  3. ammiravo tanti altri ragazzi .. giocavano in maniera meravigliosa .. uno su tutti Massimo Larena .. una mezz’ala dalle qualita’ tecniche eccelse .. un infortunio tipo Zaniolo lo tolse dai campi di calcio .. un altro giovane era Giovagnoli .. si fece male al ginocchio e non recupero’ mai .. questi sconosciuti erano potenziali campioni e giocavano talmente bene che nelle partitelle con la Roma titolare , davano fastidio ai titolari .. fastidio .. DOMINAVANO .. proprio perche’ ragazzini, ragazzacci , forti e cattivissimi .. erano davvero forti, MA DAVVERO FORTI! e la loro fine atletica e sportiva per me e’ stata una cosa veramente negativa .. se ci sono e leggono .. mi rispondano e confermino ..

  4. È un pò che lo dico, prendiamo Pinamonti è fortissimo , ma Pinto si inventerà qualche nome esotico che non la butta dentro nemmeno a porta vuota.
    Che amarezza.

  5. La roma nin fa goal nemmeno a porta vuota, figuriamoci se tira fuori…
    A fine anno la salernitana avrà fatto più goal…
    Grazie mou, senza la tua guida chissà dove saremmo, chissà, magari in Europa League…

Comments are closed.