Mourinho: “Meglio un 4-0 che quattro sconfitte 1-0, non c’è tempo per i drammi. Maresca? Una gara al suo livello”

Teresa Tonazzi
05/09/2022 - 0:10

Foto Tedeschi
Mourinho: “Meglio un 4-0 che quattro sconfitte 1-0, non c’è tempo per i drammi. Maresca? Una gara al suo livello”

UDINESE ROMA INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso José Mourinho in occasione di Udinese-Roma, match valido per la 5a giornata di Serie A.

Mourinho a Roma TV+

Mi dispiace per i giocatori perchè al di là di giocare bene o meno, errori individuali che hanno direzionato la partita, hanno dato tutto. Mi dispiace per i tifosi, 4-0 è dura. Giovedì c’è un’altra partita, con orgoglio e carattere saremo lì.

Mourinho in conferenza stampa

Sono mancate diverse cose quest’oggi, che commento dà? Abraham è uscito dolorante alla spalla…

Non sembra nulla di grave per Abraham. Oggi siamo stati sfortunati, abbiamo regalato due gol che hanno fatto poi la storia della gara. Parlo di sfortuna perché l’inizio è stato di qualità con l’occasione creata da Dybala, per me è il migliore è in campo, chiaro che dopo aver perso 4-0 qualcuno può mettersi a ridere, ma ha dato qualità, ha avuto carattere. Abbiamo regalato la gara con errori individuali che poi diventano collettivi, se vogliamo andare ancora più lontano gli errori individuali diventano i miei errori. È stata una gara è stata difficile e non era una sorpresa, ai giocatori ho detto che quando l’Udinese va avanti è brava in tutto, è brava a difendersi, gestire i tempi della partita, andare in contropiede fino a educare i raccattapalle, a Roma non abbiamo quest’ultima qualità. Una partita perfetta per loro, una vittoria meritatissima, per noi è dura ma preferisco una sconfitta per 4-0 che quattro sconfitte 1-0.

Nervosismo verso l’arbitro?
Quando si perde 4-0 è ridicolo parlare dell’arbitro, penso non sarebbe neanche giusto dire che abbiamo perso per l’arbitro, abbiamo pagato gli errori che abbiamo fatto. Non ti nascondo che quando è una partita fisica come questa il primo giallo arriva all’artista della partita è un po’ contradditorio, il mio principio è sempre lo stesso, prima delle gare non parlo mai di arbitri, dopo la gara posso dire che con lui il nostro feeling è scarso e con loro è stato buono. Non abbiamo però perso per l’arbitro, non ha fatto neanche una partita disastrosa, ha fatto una partita al suo livello.

Ma a livello di gioco cos’è mancato?
Inizi la gara 0-0 e dopo pochi minuti vai sotto, l’Udinese se passa in vantaggio non ha problemi poi a gestire la gara, ha giocatori con esperienza, capacità di gestire la gara, chi sa guadagnare tempo, chi sa nascondere la palla, sono bravi, quindi è difficile, quando finisci il primo tempo per 1-0 e poi inizia la ripresa vanno là fanno un tiro da lontano e un portiere incredibile che ci ha dato tanti punti fa un errore e vanno 2-0 finisce la gara. Entra poi Beto che fisicamente è fortissimo che si propone bene la gara è finita. Non c’è tempo per i drammi, giovedì torniamo in campo.

In mezzo al campo Pellegrini ha fatto fatica?
Abbiamo giocato già con Pellegrini in quella posizione, ho fatto il commentatore per un po’ in Inghilterra, quanto è facile, quando ti siedi su una panchina diventa tutto più difficile.

Mourinho a DAZN

La sua spiegazione
Partita difficile, componente difficile, squadra che sa giocare questo tipo di partita. Non possiamo andare in svantaggio perchè sanno gestire bene i tempi di gioco, i falli, e se tu perdi sei già in difficoltà. Noi siamo entrati bene con un’opportunità di Paulo subito, Paulo che secondo me è stato il migliore in campo. Dopo siamo stati nelle loro mani, ogni volta che arrivavano facevano o un contropiede o gol. Noi non abbiamo sfruttato le nostre opportunità, anche il palo poteva dare un’altra storia alla partita, o anche il rigore non dato. Ma quando si perde 4-0 non si parla di arbitro, ma questa è una legge mia. Preferisco perdere 4-0 una partita che quattro per 1-0. Questo è sicuro, abbiamo perso 3 punti, mentre se perdi 4 partite sono 12. E’ dura per noi e per i tifosi, ma è la vita. Domani c’è l’allenamento, giovedì la partita, andiamo avanti.

La Roma non ha la qualità per ribaltarla?
La mia Roma gioca contro una squadra, dipende dalla squadra e da come la partita ti va. Noi abbiamo avuto le opportunità e non l’abbiamo fatto. Nelle mie squadre gli errori individuali diventano errori collettivi. Abbiamo sbagliato quando avevamo la partita aperta. Loro hanno subito chiuso. E’ dura ma avanti, abbiamo 10 punti, siamo li. Siamo tutti li, facciamo la nostra squadra.

Cosa le lascia questa prestazione?
Mi scuso per voi in studio, ma io devo andare. E’ uno di quei giorni in cui i giocatori hanno bisogno di me.

Cosa dirà negli spogliatoi?
Meglio perdere una volta 4-0 che quattro volte 1-0. Quando si perde 4-0 non si parla dell’arbitro ma quando abbiamo saputo che c’era lui, lui è il profilo perfetto per una squadra come l’Udinese che gioca in casa.

Sensazioni già da prima?
Il primo giallo della partita è stata la svista della partita. Avevo sensazioni della difficoltà della partita. Avevo questi feeling, quando in 45 minuti se ne giocano solo 20 è impossibile giocare. Anche i ragazzini che devono imparare il fair play sono perfetti. A volte mi piacerebbe avere questi raccattapalle nel mio stadio. Loro sono stati bravi, la partita è uscita perfetta per loro. Complimenti. Li aspettiamo a Roma per il secondo turno.

Vedi tutti i commenti (28)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Ha pure il coraggio di parlare dell’arbitro. Mah.
    Stessi limiti dello scorso anno ma la gente si è gasata per la coppetta vinta.
    0 gioco, squadra poco compatta, centrocampo assente.
    Giochiamo con il 6 1 3, ma come si fa…..

    1. Già che dici: “la gente” (cioè i romanisti) “si è gasata per una coppetta” ti qualifica. Almeno non commentate la Roma facendo finta di essere romanisti. Fate ridere. Pensate alla squadretta regionale vostra.

      1. Che ci vuoi fare…è pieno zeppo di, non so neanche come definirli, perchè tifosi non sono, di gente così…La squadra non era certa da scudetto prima, di certo non lo è adesso, va bene.
        Ma non era scarsa prima e non è scarsa adesso, mettetevi l anima in pace, non credo che partite del genere accadano ancora. Daje Roma sempre!!

      2. Ecco, mancava il complottista.
        Solo ad un masochista piace questa Roma e il non gioco di Mourinho.
        Si, la Conference Leauge è una competizione di squadrette.
        Ma davvero dobbiamo discutere di questo?
        Ma fatti furbo dai.
        Nemmeno con Andreazzoli mi sono annoiato tanto

  2. Quello di Maresca è stato il consueto e assolutamente prevedibile (già dalla designazione..) arbitraggio ostile ed irritante.
    Ma le sue malefatte non giustificano una Roma così indecente come quella di oggi.
    Se possibile, peggiore nell’atteggiamento di quella del primo tempo di Torino contro i gobbi.
    Se un rovescio doveva arrivare per placare gli entusiasmi, ben venga che sia arrivato stasera: a condizione che la reazione sia analoga a quella del dopo Bodo dello scorso anno!
    Non eravamo fenomeni prima, non siamo bricchi adesso.
    Equilibrio.
    E sempre forza Roma!

    1. Ma che c’entra Maresca.Ma non le vedi le partite.Non abbiamo un gioco.Camminiamo e gli altri corrono.Maresca…………

      1. Se all’inizio del secondo tempo fosse stato dato un sacrosanto rigore per fallo su Celik , l’Udinese non avrebbe giocato in contropiede…

      2. Con ci sono giustificazioni arbitrali, ma non ci dimentichiamo che maresca negli ultimi due anni è stato fermato 3 volte dall’AIA arbitrando la Roma.

  3. La. Roma è questa, dopo tutto abbiamo vinto contro monza, cremonese e salernitana… Non esattamente real Madrid, psg e bayern. Alla prima partita seria spazzati via
    Ci sarà da ridere con Inter ed Atalanta, speriamo di battere almeno l’helsinki… Sebbene anche anno scorso col bodo doveva essere una passeggiata…
    Ci penseremo l’anno prossimo… Questo ormai è andato

    1. Ecco, tu, purtroppo, sei il classico “tifoso romanista”, ti esalti in fretta e ti deprimi altrettanto in fretta. Ma stai tranquillo, che ci sono ancora un mare di partite, poi possiamo giudicare.

    2. Grazie grazie grazie, quelli come te sono così capaci di portare sfiga che per ogni cosa che dicono avviene l’esatto opposto. Per cui, forza con le prossime, che si fa filotto.

  4. Vergogna.Una squadra che cammina,non ha gioco,sanno solo passare la palla indietro.E’dall’anno scorso che lo dico:questo allenatore e’ un bluff.Non ha schemi.Gli allenatori italiani se lo mangiano.Ma e’possibili che gli altri corrono e noi passeggiamo per il campo.

  5. Una partita storta dove a loro è andato bene tutto e a noi tutto male, dopodiché non c’era bisogno di fare i cambi della disperazione così presto, cerca di rimanere in partita sul 2-0 se fai un goal la puoi riaprire.

  6. Da queste partite capisci che devi difendere il sesto posto dello scorso anno perchè si sono rinforzate tutte. La roma ha avuto le partite più semplici…pensa ora che arrivano gli scontri diretti! Non voglio ripetere quale tipo di calcio piace a me.
    Nell’intervista post gara Sottil ha definito il Spalletti GENIALE…ieri sotto di 1 ha ribaltato e mandato a casa i cugini con la coda fra le gambe….RIFLETTERE

  7. Sentì che st’anno già è andato fa ride…avemo perso una partita per episodi. I primi due gol regalati, damme il rigore su Celik e poi ne riparliamo. Loro meglio di noi ma il risultato non rispecchia l’andamento della partita.

    1. Il problema è che i gol regalati ci sono ad ogni partita, vedi punizione al limite concessa alla juve dopo 30 secondi di gioco

    2. Unico commento coerente con la verita. Campionato segnato dopo 5 partite è la
      cosa più assurda sentita nella mia vità, ma forse è qualcuno giovane quindi non
      ha visto molto calcio alla sua vita…
      Daje Roma sempre!

  8. Mah, partita giocata malissimo e troppi giocatori chiave sotto tono. Quando giochi così non parlerei di arbitri. L’Udinese sembrava il Real Madrid. Il mister ha le sue responsabilità così come la maggior parte dei giocatori di cui salvo solo Dybala e Matic. Però dire che la stagione è già andata e che è tutto da buttare è assurdo. Ve pensavate davvero che avremmo vinto lo scudetto facile ? Forza Roma e alla prossima.

  9. Il rigore su Celik si poteva dare e questo avrebbe potuto cambiare il corso della partita… Resta il fatto che una squadra che ambisce ai primi posti avrebbe dovuto saper recuperare la partita. La Roma manca ancora di equilibrio e velocità.

  10. Secondo me il problema della Roma è a centrocampo dove 2 centrocampisti entrambi lenti giocano contro 3 centrocampisti. Inoltre Karsdorp puo’ fare solo la riserva e non è che Spinazzola abbia incantato. A mio parere dobbiamo passare ad un 4321 con questa formazione tipo Celik Smalling Ibanez Zelewski Matic Camara Pellegrini Dybala Zaniolo Abraham. Il portiere è discreto ma non è un fuoriclasse ed ogni tanto sbaglia (specie su tiri da lontano ). In assenza di Zaniolo può avanzare Pellegrini ed inserire Bove a centrocampo

  11. Karsdorp da quando è arrivato Çelik è diventato insicuro, come se avesse paura di perdere il posto da titolare e Rui Patricio ogni tanto sbaglia: Spinazzola è ancora lontano dalla migliore condizione.
    Il centrocampo è lento ( meno male che era lento Sergio Oliveira, il quale però almeno coi piedi ci sapeva fare … ). Sono emersi tutti i nostri limiti più la solita sfiga che ci ha tolto i due giocatori più in forma e l’acquisto più importante per il centrocampo …

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...