RASSEGNA STAMPA AS ROMA – Alisson: un flop. Come riporta il Corriere della Sera (B. Tucci), forse il brasiliano sarà lasciato maturare per una stagione in un’altra società. Spalletti vuole Szczesny: la Roma farà di tutto per riportarlo nella Capitale.

11 Commenti

  1. E’ il titolare da quasi due anni della porta del Brasile, ha 24 anni e non 18, cosa deve andare a fare via in prestito per maturare? Allora con quei soldi si comprava un terzino e in porta restava Szczesny a prescindere. Io lo valuterei e lo considero il titolare al momento. Sempre i soliti giudizi prima che un calciatore arrivi, come fu per Perotti o El Sharaawy (per molti dei flop alla Doumbia). Facciamoli lavorare, valutiamoli sul campo e giudichiamo. Prima è inutile e succede solo qui a Roma, BASTA

  2. Alisson appena sbarcato è già un flop. Roma, come sempre, è l’ambiente ideale per far crescere i giovani calciatori…

  3. Non conosco le qualità del brasiliano, ma so che il polacco è un portiere più che valido. Probabilmente Spalletti non vuole rischiare con un portiere che non ha mai giocato in serie A, anche perché giocare in Brasile è tutta un’altra cosa. Non sarebbe male fargli fare un anno in un’altra squadra di serie A e continuare con “Coso”

  4. Ma perché mai dovrebbe essere un Flop…..secondo me dobbiamo tenerli tutti e due e se giocano il posto. Spalletti vuole pure Scezney perché ha già avuto un esperienza con portieri brasiliani e non se quanto positiva. Ma penso che prima di sparare giudizi lo valuterà con cura.

  5. Bisognerebbe leggere l’articolo del Corriere della Sera per capire cosa c’è scritto.
    Tuttavia, il titolo di Romanews fa quanto meno irritare. Come è già stato scritto da altri lettori, come si può giudicare un calciatore che è appena sbarcato a Fiumicino?
    Romanews non potrebbe selezionare i titoli ed evitare quelli che hanno il sapore di critiche preventive palesemente infondate?
    Un minimo di “codice etico”, deciso autonomamente, non guasterebbe.
    La libertà di informazione è un principio sacro e inviolabile, ciò non toglie che si può evitare di essere cassa di risonanza di gruppi di interesse che non hanno a cuore il bene della AS Roma.

    • è sufficiente che tu vada a vedere i due goal che ha preso in coppa america per capire che è una pippa. Guarda il gol che prende, anche se il gioco è fermo, contro l’Ecuador. (quello è un errore grave per un portiere) così come il goal rifilato da Haiti dai è ridicolo. Un portiere serio quelle [email protected]@ate non le fa.

      • Il gol preso da Haiti non lo trovo ridicolo: un tiro angolato, scagliato velocemente da poco fuori l’area piccola del portiere. Poteva, forse, respingerlo più lateralmente ma è da discutere.
        Quello contro Haiti è un errore grave, è vero, ma tutti i portieri, anche i più grandi, ne hanno commessi. Lo stesso Szczsny non mi pare sia stato esente da “macchie” nella scorsa stagione, il gol di Medel su tutti.
        Giudicheremo Allisson da quello che farà nel campionato italiano osservando le sue prestazioni in un arco di tempo adeguatamente ampio, sempre che gliene sia data la possibilità. Tra l’altro, la presenza di Szczsny, se confermata, gli darà modo di apprendere senza troppe ansie la lingua, cosa indispensabile per guidare la difesa.

  6. Già un flop?!?! Bene perchè gli acquisti che sono stati esaltati (Dzeko,Stekelenburg e Iturbe su TUTTI) sono andati male, invece i FLOP annunciati (Il Faraone, Perotti, Maicon, Benatia, Marquinhos ma anche Manolas… ricordo chi diceva che era una pippa e quello forte era De Vrij…. ma anche Pijani e Strootman non furono accolti come meritavano)… l’unica “pippa” annunciata è stato Doumbia… ma dal intervista abbiamo capito tutto, non era questione di valore del giocatore ma di uno con la personalità alla “Balotelli”.

  7. “Coso” resta sempre in prestito perché il suo sogno e tornare all’Arsenal dopo Cech. Io avrei puntato su Alisson e tenuto De Sanctis un altro anno anziché quella pippa di Lobont che non si capisce perché venga sempre ogni anno confermato.

Comments are closed.