romanews-roma-pedro-chelsea
Foto Getty

ALESSIO INTERVISTA – “Pedro non si discute, non riesco a trovargli un difetto. È un calciatore completo“. Così Angelo Alessio, 55 anni, storico di vice di Antonio Conte, descrive Pedro. Con i due in panchina del Chelsea, lo spagnolo ha vinto la Premier League nel 2017 e l’FA Cup nel 2018. Queste le sue parole a La Gazzetta dello Sport:

Pedro

“Pedro a parametro zero, un colpo? Assolutamente sì. Nonostante abbia quasi 33 anni resta un valore aggiunto per il club e per la Serie A. Un grandissimo affare. La Roma ha fatto bene a metterlo al centro del progetto, in Italia avrà un ruolo di primo piano. Alza il livello della rosa, sia tecnico che mentale. Tutti vorrebbero in squadra uno come lui. Pedro è un campione, è uno di quelli che ti trascina alla vittoria. È abituato a giocare le sfide decisive, quelle ad alta pressione. In un Barcellona di fenomeni, ha sempre trovato spazio. Non è certamente un caso”.

Qualità tecniche

“Spesso lo schieravamo a sinistra, ma può giocare su entrambe le fasce. È veloce di pensiero, anticipa le giocate ed è bravo a smarcarsi. Al di là dell’aspetto tecnico, sono queste la sue migliori qualità. Conte era entusiasta di lui, lo sarà sicuramente anche Fonseca. Competitivo, serio, educato. Mai una parola fuori posto o un gesto di stizza. Non ha mai creato problemi, gli volevano bene tutti“.

1 commento

  1. Ricominciamo coi ruderi della Premier che Baldini non vede l’ora di piazzare a Trigoria. Prendiamo anche Vertonghen e scambiamo Kluivert alla pari con l’armeno. Il giorno che questi giocatori li compriamo noi a 25 anni e poi se li prendono a 30 passati in Premier potremo dire di essere una grande squadra.

Comments are closed.