16 Novembre 2021

DAMASCELLI: “In Azzurro eravamo abituati bene con Totti e De Rossi”, BALZANI: “La Roma non ha molti soldi da investire a gennaio”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Giuseppe Falcao a New Sound Level: “L’Italia va al mondiale se recupera Spinazzola e Zaniolo e se Pellegrini diventa titolare di questa nazionale”

Simone Elleppi a New Sound Level: “Ok l’effetto e l’aura di Roberto Mancini, ma sempre con Acerbi e Raspadori stai…”

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Pomeriggio: “Si parla troppo di mercato, mancano 7 partite. La Roma deve fare punti adesso, dopo recuperare è difficilissimo. In attesa del ritorno dopo le feste di Natale quando la Roma ripartirà con il mercato, dobbiamo dire che la Roma ha delle opportunità per consolidare la classifica. La Roma deve inanellare una serie di vittorie che sono possibili. Se vuoi dare uno strappo di classifica devi fare almeno 7-9 punti contro Genoa, Torino e Bologna”

Roberto Maida a Radio Radio Pomeriggio: “La partita contro il Genoa può diventare complicata in questo momento. Non sappiamo se giocherà Pellegrini, o Smalling. Ci sono problemi seri in reparti importanti. Questi due giocatori possono essere insostituibili. Al di là dell’ingresso di Sheva e Tassotti, la Roma può e deve vincerla visti i punti persi sino ad ora. Mourinho? Non possiamo giudicarlo inadeguato ora. E’ stato al di sotto delle aspettative, ma non vuol dire che attraverso il lavoro non possa venire a capo dei problemi.”

Gianluca  Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma deve vincere. Dobbiamo capire chi ci sarà. Zaniolo ha recuperato, si sta allenando. Vedremo se Mourinho lo farà giocare o no. Pellegrini sta tentando di recuperare, Vina non credo. Kumbulla ci prova perché almeno si può giocare con la difesa a tre. È una partita che devi vincere altrimenti sarebbe crisi conclamata. Mourinho uno dei più vincenti, arriva a Roma e lo mettiamo in dubbio? Non mi permetto. Non mi sento neanche di criticarlo, non ora. Forse a tempo debito. Mourinho è un punto fermo che ha voluto mettere la proprietà”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Pomeriggio: “Mi hanno detto che a Genova c’è un entusiasmo ritrovato, per risalire e fare bene. I giocatori del Genoa però non stanno benissimo, soprattutto in fase offensiva. C’è un allenatore nuovo ma il Genoa di più non può dare se non un grande entusiasmo. L’effetto Marassi può avere un suo valore. LA Roma può ancora giocarsela per il quarto posto, le avversarie non sono irresistibili”

Tony Damascelli a Radio Radio Pomeriggio: “Italia deludente, senza idee. Mancini in confusione nell’ultima mezz’ora. Prestazione dei giocatori inferiore alle loro possibilità. Siamo arrivati a questa situazione per i rigori sbagliati da Jorginho, e abbiamo vinto l’europeo anche per i rigori. Non dobbiamo pensare di avere allenatore e giocatori fenomeno. Spinazzola, come Immobile, sono giocatori ai quali non puoi rinunciare. Se riguardi il 2006 eravamo abituati bene con Totti e Del Piero e De Rossi e Pirlo. C’eravamo abituati bene”

Furio Focolari a Radio Radio Pomeriggio: “Italia sfortunata, avevamo un ragazzo che stava giocando come un dio, Spinazzola, e l’abbiamo perso. Era esploso in Nazionale. Credo che a marzo possa essere un’altra storia. Spero che a marzo Immobile sia in forma, Chiesa che abbia ritrovato lo smalto eccetera..”

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “L’unica certezza di gennaio è il ritorno di Spinazzola. Ti dà molta imprevedibilità. Alcuni nomi usciti nel calciomercato sono un po’ datati. Sul mercato Zakaria è diventata un’incertezza totale. La Roma oggi non ha i soldi per fare un mercato incredibile ma deve essere brava sul tempo. Non investirà troppo nel mercato di gennaio. Nella prossima settimana dovrebbe esserci l’ufficialità sul rinnovo di Mancini, vuole creare uno zoccolo duro di giocatori. Anche Cristante rinnoverà entro Natale”.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Se ci attacchiamo al ritorno di Spinazzola vuol dire che c’è tabula rasa per gennaio. Ma non è una certezza da poco perché anche la Nazionale si è accorta di quanto pesi la sua assenza. Zakaria è meno capace di Xhaka a fare il regista ma se la cava, ha il fisico”.

Marione a Centro Suono Sport: “La Nazionale non mi ha mai interessato. L’Europeo vinto è stata una botta di fortuna, ma poi i nodi vengono al pettine. Abbiamo pareggiato contro Bulgaria, Irlanda, Svizzera, e alla fine è evidente che non ce la fai. Squadra molto scarsa, quando sentivo parlare di Jorginho pallone d’oro mi sentivo male. Spinazzola poteva dare un passo in più a una squadra che non ha gioco… Ragazzi, c’era gente che voleva Belotti alla Roma. Ma non è solo lui, ce ne sono tanti nell’Italia che non possono giocare a certi livelli. Mourinho? Io ci credo che lui ce la mette tutta, senza bisogno di leggere quanto scrive su Instagram. Il problema sono le campagne acquisti e i giocatori a disposizione…”

Claudio Onofri a Nsl Radio: “La Roma ora la incontri nel momento peggiore perché sta andando male,è una buona squadra che non esprime le capacità che ha. In più ha un Mourinho che è stato contestato e che non ha avuto parole dolci nei confronti di qualche giocatore, ma ha carisma ed ha voglia di rifarsi”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Pellegrini deve prendere in mano la squadra nei momenti difficili. Ha ormai l’età per farlo. Deve portarsi dietro gli altri: Cristante, Veretout, giocatori che hanno già un buona esperienza. Così come anche i giovani, come Abraham. A Marassi ci sarà da soffrire. È il momento di lasciar stare il mercato e pensare a giocare.”

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “Zakaria è un giocatore di livello medio. Il fattore in più della Roma deve essere Zaniolo, ma il problema è che ancora non arriva…”

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Sembra che Mourinho ora abbia bisogna di un centrocampista. Ritiene i giovani inadatti a sostituire Cristante e Veretout, vuole qualcun altro. Su Zakaria sembra esserci qualche problema, la Juventus sembra sia molto interessata al giocatore.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

12 commenti

  1. giovannib ha detto:

    Il problema di Zakaria è che vogliono i soldi, tutto qua, i “pagherò” non sono accettati

  2. gerlando ha detto:

    Se si pensa di fare mercato con gli sconti per arrivare in Champions League si è sbagliata strada.

  3. gerlando ha detto:

    È inutile continuare a parlare di Zagaria.
    Lui vuole una squadra che giochi la Champions.
    In Italia è favorita la Giuve.

  4. mauro59 ha detto:

    Spinazzola e Zaniolo???? Giù le mani, sta nazionale è stata la rovina dell’As Roma, ci penserà Mourinho a stressare entrambi a puntino in vista degli impegni della nazionale cosicché per affaticamenti vari daranno forfait come hanno fatto Pellegrini e lo stesso Zaniolo. Fa***lo nazionale, grazie Irlanda!

  5. Simon Templar ha detto:

    Devo dire che Damascelli non mi ispira grandissima simpatia con il suo atteggiamento cardinalizio, però…questa volta, per me, HA CENTRATO IL PROBLEMA della nazionale italiana.
    E’ vero, siamo campioni d’Europa (era difficile prevederlo), però con i vari Insigne, Acerbi, Belotti, Bastoni, Tonali, Biraghi e Berardi non si va troppo lontani e NON si riesce a battere squadre modeste come la Svizzera (14o posto) e (udite, udite) l’Irlanda del Nord( 58o posto)! Ora diciamocelo chiaramente: L’Italia ha pochi consolidati fuoriclasse come Bonucci, Chiellini (34 e 38 anni…) Donnarumma, Zaniolo (reduce da un doppio grave infortunio), Spinazzola (altro infortunato), Barella, forse Chiesa, Pellegrini e Verratti (quando si ricordano di essere un fuoriclasse! STOP!
    Domanda perchè questo semi-fallimento? Risposta : perchè abbiamo nelle nostre squadre TROPPI giocatori stranieri ed alcuni anche scarsucci, che non fanno emergere calciatori italiani promettenti!
    Se qualcuno è in disaccordo si accomodi!

    • Tanjian ha detto:

      La Roma sta giocando coi ragazzini. I tifosi sono contenti di guardare gli altri vincere? Non credo. Mourinho stesso, chiamato a lavorarci (coi giovani) vuole gente “pronta”. E i ragazzini? Tutti via, i più fortunati in prestito gli altri li perderai (chiedere a Politano e Frattesi per intenderci). La realtà è i tuoi sono bei discorsi astratti ma, a tutti i livelli, il Calcio è risultati e punti in classifica. Si lavora per il presente. Punto. Semmai, visto che la Società Roma continua a propinarci la storia della “programmazione a lungo termine” forse l’unico grande errore è stato prendere Mourinho. Dico ciò NON perché sono contrario a Mourinho. TUTT’ALTRO. Ma forse serviva un allenatore che lavorassi coi giovani e soprattutto che scegliesse il modulo in base ai giocatori a disposizione e non il contrario.
      Forza Roma SEMPRE

  6. giuliano palmas ha detto:

    Anche oggi Marione è l’unico a dire le cose come stanno. Su Belotti ha stra-ragione:dove sono gli utenti che lo volevano a tutti i costi? Tutti spariti eh?

  7. peter rei ha detto:

    Spero solo nei recuperi completi di Spinazzola e Smalling. Non arrivero’ nessuno. Le critiche alla Naz sono ingenerose ma questo e’ il paese di Piazza Venezia e di Piazzale Loreto…

  8. giovannib ha detto:

    In tema Nazionale va detto che all’Europeo è stato un mezzo miracolo tipo Leicester, quando la grinta e la voglia sopperiscono alle piccole lacune (un pò di c..o pure, passando ai rigori due volte) e vanno ringraziati. Ora con un pò di nebbia nella testa e nelle gambe abbiamo perso smalto ma non butterei niente a mare, non scordiamo che bastava buttare dentro uno dei due rigori avuti con la Svizzera, non avremmo rubato niente. Jorginho primo imputato, dopo due errori non puoi battere il terzo rigore di una pesantezza incredibile come quello di venerdì, errore clamoroso mettere lui di nuovo sul dischetto

    • Tanjian ha detto:

      Perfettamente d’accordo. L’unico interrogativo che mi sono posto è : c’era qualcun altro, in campo, disposto a tirare quel rigore? Non mi è sembrato ci fosse la fila (tipo Gattuso – Totti ai Mondiali del 2006 o il più recente Abraham – Veretout di due domeniche fa).

  9. Sergio ha detto:

    Mancini gridava Chiesa, avrebbe voluto Chiesa sul rigore, dagli torto..