26 Novembre 2022

AGRESTI: “Kardorp? Roma vittima delle scelte di Mourinho”, SABATINI: “Scaloni sbaglia a non schierare Dybala”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Cecchini a Radio Radio Pomeriggio: “E’ ovvio che per gli argentini Dybala non è un punto di riferimento. Ma se si sta perdendo, può dare soluzioni. Dybala non è una prima scelta, ma è una seconda scelta di grandissimo livello. Quando Messi ha iniziato in Nazionale aveva davanti Riquelme. Noi siamo Dybala-centrici perchè lo vediamo qui. La Roma? Io penso che da quando c’è Mourinho c’è una striscia positiva con l’Olimpico pieno. E questo è l’effetto Mourinho, ogni partita lo stadio è sold-out e questo dà lustro alla Roma. Lo specchio della medaglia sono le parole del tecnico che parla di mercatino, i giapponesi solo se costano poco… E’ questo: prendere o lasciare. Due dati essenziali: uno storico, l’ultima Roma che ha vinto è la Roma di Sensi e Capello, che erano sullo stesso piano. Questa è la Roma di Mourinho e dei Friedkin. La Roma ha 35 milioni di una sanzione Uefa, non si può muovere sul mercato. Gli altri 30 scatteranno sicuramente se la Roma uscisse dai parametri.”

Marcacci a Radio Radio Pomeriggio: “Io penso che la valutazione fisica di Dybala era in itinere quando è partito e penso sia ancora frutto di valutazioni da parte dell’Argentina. Indipendentemente da Messi, Dybala Scaloni lo vede poco. Non sono certo che senza Messi avrebbe giocato tanto di più. Mourinho? La Roma a parte lo stadio pieno ha ancora il 95% di fidelizzazione del popolo romanista, sono con Mourinho anche i tifosi che si lamentano del gioco.”

Pruzzo a Radio Radio Pomeriggio: “Penso che a livello di schema Scaloni sia molto rigido. Penso che ci fosse spazio per Dybala, almeno nell’ultima mezz’ora, ma evidentemente lui non la pensa così. Penso solo alla questione tattica, la storia di Dybala con la Nazionale è in linea con il suo giocare poco, fino a quando c’è Messi penso che ci sia poco spazio.”

Sabatini a Radio Radio Pomeriggio: “Dybala ancora fuori? Per me sbaglia Scaloni. Sui 20 minuti finali mi sembra un’assurdità che abbia fatto un cambio in meno perchè è evidente che Messi considera Dybala uno che gli fa ombra. Mi è sembrata una bestemmia.”

Pizzoferrato a Radio Radio Pomeriggio: “Dybala è il vice Messi e quindi non gioca. Quando la squadra sta perdendo è un fatto su cui riflettere. Però sta tornando da un infortunio quindi bisogna capire come sta, ma se stava male allora non lo convocava. C’è una gerarchia dettata da Messi che al suo fianco vuole Lautaro.”

Carina a Radio Radio Mattino: “I coraggiosi che hanno avuto l’ardire di assistere all’amichevole della Roma penso si siano annoiati abbastanza. Vediamo cosa accadrà, è chiaro che questa partita non interessa, ma è la conferma di una squadra che fa fatica. Valutare ieri Tahirovic non è facile, gli avversari erano quelli che erano. Però fa cose semplici, da giocatore di calcio, l’ho visto già contro il Torino. Karsdorp? Penso sarà girato in prestito a gennaio.

Focolari a Radio Radio Mattino: La Roma con Solbakken rimane uguale. La situazione della Roma non cambia di una virgola.

Sabatini a Radio Radio Mattino: “Mi aspetto che giochi Dybala stasera, almeno un po’. I 20 minuti giocati da lui contro il Torino.. non sarebbe stato più difficile dell’Arabia Saudita. Io non stravedo per Dybala, per gli infortuni e perché nelle partite importanti non sempre c’è. È bravo quando è in giornata, contro le squadre piccole.. però, doveva dare una scossa e recuperare. Mi sembra evidente che Messi non voglia Dybala in campo. L’accusa di Mourinho a Karsdorp è una ferita ancora aperta, prima che diventi cicatrice ce ne vuole”

Pruzzo a Radio Radio Mattino: Dybala è un grande giocatore, può darsi che non sia ancora al meglio. Però se li ha fatti con la Roma venti minuti può farli anche con l’Argentina. Karsdorp? C’è da limitare i danni

Orsi a Radio Radio Mattino: La Roma e Karsdorp prima dovevano accordarsi sulla convocazione in Giappone. Sono cose gravi quelle che sono successe

Agresti a Radio Radio Mattino: C’è da trovare una soluzione per Karsdorp, difficile rimettere insieme i cocci. Se restasse, poi si può permettere di sbagliare un pallone all’Olimpico? Penso che se ne andrà dalla Roma. Il caso KArsdorp non l’ha creato la Roma, ma ne sta pagando le conseguenze e ora deve limitare i danni. La Roma è vittima delle scelte dell’allenatore. Dybala con il Torino ha cambiato la partita, non capisco perchè Scaloni non l’abbia messo con l’Arabia per 20 minuti. Stasera penso che lo farà”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. claudio ha detto:

    A leggere i commenti dei giornalai tipo Agresti sembra che Karsdorp sia Cafù. Ben venga Mourinho che apri gli occhi alle persone. Se da anni nessuno vuole determinati giocatori della Roma oppure li pagano pochissimo, un motivo ci sarà. Sono scarsi

  2. MARCO TRIONFALE ha detto:

    Mourinho la deve piantare con questi comportamenti da Marchese del Grillo. Sa bene quale sia la condizione economica della società e che ogni decisione la peggiora.Pensasse invece a dare un gioco alla squadra e a non trovare scuse infinite. Tra i giocatori scarsi potevamo non annoverare Oliveira, Matic , Rui Patricio. Non parlo di Ibanez da lui e solo lui scandalosamente protetto e difeso