AG. JOSE ANGEL: ‘Con il Cagliari ha giocato bene, sull’espulsione l’arbitro ha interpretato male’

13/09/2011 - 14:59

AG. JOSE ANGEL SUL PROPRIO ASSISTITO – Alfredo Martinèz, procuratore del neoacquisto giallorosso José Angel Valdes, è stato intervistato dalla redazione di Forzaroma.info. Ecco le sue dichiarazioni:

Sul trasferimento alla Roma di Jose Angel.
“Josè Angel è molto felice di aver scelto la Roma ed è molto contento dell’affetto dei tifosi nei suoi confronti. Sono contento che i tifosi l’abbiano preso a ben volere e che gli addetti ai lavori lo ricoprano di complimenti, ma la cosa non mi sorprende affatto. Io lo conosco da moltissimo tempo e so perfettamente quanto vale. E’ un giocatore dall’enorme potenziale e ha dei margini di crescita enormi.”
Sulla prestazione contro il Cagliari e l’espulsione.
“Ho visto la partita e devo dire che il ragazzo ha giocato molto bene. Peccato per quel piccolo errore sul gol, ma sono cose che possono capitare in una partita. Per quanto riguarda l’espulsione, credo che l’arbitro abbia mal interpretato il gesto di Josè, perché lui voleva solo riprendere il pallone e non scalciare un avversario. Aveva una voglia matta infatti di aiutare la Roma a recuperare. Dopo il match mi ha chiamato e mi ha detto di essere soddisfatto della sua prestazione, ma arrabbiatissimo per il risultato, a suo modo di vedere profondamente ingiusto. E’ rimasto, inoltre, estasiato dai tifosi della Roma.”
Sui complimenti ricevuti da Daniele De Rossi.
“Non posso che essere felice di quello che ha detto De Rossi, perché è uno dei più grandi calciatori attualmente in circolazione. E’ un onore che un campione della sua levatura si sia espresso in questi termini nei riguardi di Josè Angel. “
Sul paragone con Vincent Candela.
“Josè è un calciatore molto giovane e con un grande talento. Candelà è stato un grandissimo calciatore e il paragone non può che inorgoglirci, anche se Josè deve ancora fare tanta strada prima di poter dire di essere arrivato a quel livello. Spero, però, che il ragazzo possa ripercorrere le orme del grande laterale francese, uno di quelli che ha fatto la storia della Roma.”

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*