ACCADDE DOMANI – I protagonisti dell’appuntamento odierno con la storia giallorossa sono gli uomini di Luciano Spalletti. Il 9 maggio 2007 all’Olimpico si gioca l’andata della finale di Coppa Italia tra Roma e Inter. Dopo neanche 15 minuti i padroni di casa sono avanti per tre reti a zero. Totti e De Rossi aprono le danze e Perrotta cala il tris. I neroazzurri non demordono e con Crespo accorciano le distanze, ma al 30′ Amantino Mancini riporta i suoi a +3 gol sugli avversari. Il primo tempo si conclude sul 4-1, ma le due squadre non si fermano. Avvio di ripresa scoppiettante e in 11 minuti arrivano la rete di Panucci prima e Crespo poi, 5-2! Il risultato non cambia fino al 89′, quando il terzino giallorosso trova la doppietta e chiude definitivamente i giochi. Finisce 6-2 per una Roma evidentemente ispirata dagli Internazionali di tennis che si stanno svolgendo lì a fianco. Il ritorno si giocherà a San Siro, ma Totti&co hanno già le mani sulla coppa!

Il 9 maggio 1978 la mafia uccide Peppino Impastato. Nel 1976 la sua lotta contro la criminalità organizzata arriva ad un punto di svolta, fonda Radio Aut, dove farà  una satira feroce su tutti i protagonisti della quotidianità di Cinisi. Inizia a diventare un personaggio scomodo, soprattutto a seguito della candidatura alle elezioni comunali. L’ordine diventerà quello di assassinarlo e così sarà.

Dario Marchetti
@dariomarchetti7

1 commento

  1. UNA COPPA PER LA ROMA, GRAZIE ANCHE AL CAPITANO ! VINTA PER I VERI TIFOSI, NON PER GLI INFAMI TRADITORI DA BAR DELLO SPORT.

Comments are closed.