foto tedeschi

ABRAHAM ROMA VACANZE – Tammy Abraham è arrivato a Roma fortemente voluto da José Mourinho e non ha deluso le aspettative del tecnico portoghese. I dati parlano per lui: con 17 gol in campionato e 9 in Conference League, è stato a tutti gli effetti il trascinatore giallorosso e in poco tempo è diventato un pilastro e un giocatore intoccabile.

Punto fermo

Come racconta La Gazzetta dello Sport, l’attaccante inglese è il punto fermo della Roma che verrà. Il club giallorosso si può godere la prima estate, dopo tanti anni, senza il tormentone del numero 9, che ora si sta riposando negli Usa con l’inseparabile amico Tomori. La volontà di tutti è che Abraham si riposi bene perché la Roma ha più che mai bisogno di averlo al top fin da subito. Nonostante le lusinghe della Premier, il destino di Tammy è giallorosso: è la punta di diamante offensiva, il club non vuole perdere i benefici del decreto crescita e Mourinho è convinto che possa diventare ancora più forte di quello che già è. Quest’anno Abraham ha chiuso con 27 gol, praticamente mai nessun attaccante, a Roma, aveva fatto così bene nell’era moderna al primo colpo. Il lavoro però non è ancora finito: la Roma sogna l’Europa League, la Coppa Italia e un piazzamento tra le prime quattro in campionato. Se c’è una cosa che Abraham ha portato con sé è l’immagine dell’amore di Roma dopo la conquista della Conference: “Non pensavo potesse essere così”, ha confidato a chi ha avuto modo di parlarci dopo la festa. Da quello stupore ripartirà tra un paio di settimane. E la Roma non vede l’ora di abbracciarlo.

Leggi anche: Roma, accelerazione per Celik. Frattesi attende l’ok del Sassuolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here