29 Novembre 2022

Abraham: crisi no-stop. Ora la titolarità è a rischio

Continua il momento di difficoltà per Tammy Abraham che non ha trovato la via del gol nelle due amichevoli in Giappone

Le prestazioni di Tammy Abraham continuano a non convincere. Nessuno si aspettava un crollo simile dopo gli ottimi numeri registrati lo scorso anno. E ora Mourinho riflette su possibili soluzioni alternative.

La situazione dell’attaccante d’oltremanica

Le amichevoli disputate in Giappone sarebbero potute servire a Tammy Abraham per ritrovare lucidità e buone sensazioni, ma soprattutto il gol. E invece no, il digiuno continua: numeri spaventosi quelli del numero 9 della Roma. Come riporta il Corriere dello Sport, ha realizzato solamente tre gol in quindici partite di campionato (lo stesso bottino di Smalling). È vero che contro Nagoya e Yokohama non c’erano punti in palio, ma sono proprio queste le partite in cui un attaccante che non segna da molto deve ritrovare il gol. Dato che la crisi di Tammy sembra, purtroppo, ancora non essere finita, Mourinho studia delle possibili alternative. L’attaccante inglese rischia così, dopo aver perso il posto in Nazionale e la chiamata per il Mondiale in Qatar, di perdere anche la titolarità nella Roma. Le alternative potrebbero essere Dybala falso nueve, suggestione che aveva convinto non poco Mourinho a San Siro contro l’Inter. L’altra riguarda Belotti, che però sino ad ora ha fatto anche peggio dell’inglese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 commenti

  1. gio ha detto:

    Tammy Abraham giusto Pinto ti poteva acquistare…..ringrazialo

  2. Manuel ha detto:

    Abbiamo. Trovato il nuovo Doumbia

  3. Franco62 ha detto:

    Stai a vedere che la coppia di attaccanti, alla ripresa, sarà Solbakken-Dybala (sperando che torni in buone condizioni dal mondiale).

  4. daco ha detto:

    si sta preparando per tornare a casa e di conseguenza far diminuire il valore del cartellino … furbo

  5. Mikele ha detto:

    Pensiamoci prima di vendere Shomurodov che non è il massimo ma almeno si butta su tutte le palle e magari con un pò di fiducia in più può far bene, in attesa di un bomber vero.